Organizzare e rinnovare gli spazi domestici

La casa è l’ambiente che rispecchia meglio le nostre abitudini, sogni e stili. Nel corso degli anni subisce cambiamenti ed evoluzioni capaci di descrivere la propria personalità e in particolare di scandire esigenze o necessità mutabili nel tempo.

Tempo di lettura stimato: 4 minuti, 8 secondi
Organizzare e rinnovare gli spazi domestici Organizzare e rinnovare gli spazi domestici
ARREDAMENTO

Le occasioni che possono portare a una rivalutazione degli spazi sono innumerevoli: l’esigenza di un angolo studio per lavorare in tranquillità, l’arrivo di un figlio, il desiderio di ampliare e modificare il proprio salotto o la camera da letto.
Ognuna di queste situazioni richiede un’attenta analisi della planimetria della propria casa e la tracciabilità delle possibili opere murarie da effettuare. Scopriamo insieme alcune soluzioni su come organizzare e rinnovare i tuoi ambienti con stile, eleganza e originalità.

Creare un angolo studio
Quando si arreda casa non sempre viene presa immediatamente in considerazione la creazione di uno spazio dedicato alla propria attività lavorativa o semplicemente ai propri hobby. Può succedere, infatti, che questa esigenza subentri in una seconda fase. Come creare una postazione adatta per il proprio smart working? È molto semplice. Entra in gioco la tua abilità nello sfruttare spazi esistenti creando l’ambiente ideale per un angolo studio. Il primo elemento fondamentale da tenere in considerazione è il fattore luce. Uno spazio luminoso incide sulla vista e sull’attenzione. Scegliere un’area della propria casa in cui si ha una buona luce naturale è importante. In caso avessi a disposizione un ambiente ampio ti suggeriamo l’inserimento di una porta in cristallo per rendere l’atmosfera più solare. Utilizza colori da tonalità chiare per gli elementi di arredo e crea contrasti inserendo piccole piante o oggetti di design. Se il tuo spazio fosse ridotto puoi optare per una nuova organizzazione degli arredi già presenti creando un piano di appoggio, per esempio nel salotto o nella camera da letto, su cui riporre il pc e tutto il materiale necessario per il tuo lavoro. In caso non ci fosse la possibilità di prevedere delle mensole puoi utilizzare dei box contenitore da tenere a lato della scrivania.

Dai vita alla camera per bambini
Un figlio in arrivo porta con sé una ventata di cambiamenti e uno stravolgimento di abitudini nella propria vita quotidiana. Per questo motivo, anche la casa che presto lo ospiterà necessita di una piccola evoluzione a partire dalla cameretta. Scegli la giusta porta interna per il piccolo mondo che andrai a creare per il tuo bambino. Potresti valutare una soluzione delle nostre proposte in laccato liscio con incisioni a regola d’arte o uno dei modelli creativi e originali in vetro del nostro catalogo “Riflessi di stile”.

Lasciati conquistare dai colori caldi e vivaci e libera la fantasia. Dipingi le pareti e assicurati la presenza di una finestra in modo che ci sia una buona esposizione di luce naturale. Scegli decorazioni capaci di stimolare la creatività come una lavagnetta o stickers di vario genere. Crea un angolo dedicato ai giochi grazie all’inserimento di mensole, scaffali e cassettiere utili per riporre indumenti, giocattoli per avere tutto a portata di mano. Non dimenticare di prevedere un tappeto, per esempio uno sensoriale, adatto ad inserire una giostrina o giochi morbidi. Ricordati che tavolini e sedie sono fondamentali per poter assicurare piani di appoggio utili per le attività del tuo bambino. Ultimo elemento su cui fare un’attenta valutazione è relativo alla scelta del letto. Scegli lettini bassi a prova di caduta per facilitare l’autonomia di tuo figlio nella salita e nella discesa.

Realizza la cabina armadio dei tuoi desideri
Avere una cabina armadio nella propria camera da letto è il sogno indiscusso di ogni donna. Un desiderio realizzabile con una serie di valutazione e di accortezze. Esistono 4 tipologie di cabina armadio: una stanza adiacente indipendente, un vano ricavato nella camera già esistente, una divisione meno strutturale solo visiva o un semplice arredo contenitore. La soluzione più ampia e spaziosa è in genere quella ricavata da stanza adiacente, per esempio un ripostiglio o un bagno cieco. In questo caso la creazione della cabina armadio è molto semplice perché prevede l’apertura di una porta di comunicazione tra i due spazi. In tutte le tipologie di cabina armadio è fondamentale conoscere alcune dimensioni minime. Dimensioni necessarie per poter creare uno spazio funzionale e facilmente fruibile. La profondità minima deve essere di 120 cm tenendo presente che la profondità standard dei ripiani è di norma 60 cm. Avere a disposizione almeno 60 cm è importante per muoversi senza problemi. La lunghezza può variare in base alle esigenze e alla quantità di abbigliamento che si ha a disposizione. In ogni caso la larghezza minima non può essere inferiore ai 210cm. Una volta superata la “prova misure” puoi procedere con la realizzazione del divisorio in cartongesso. Il materiale più economico, ma soprattutto meno invasivo per un intervento di questo genere. Come chiudere la propria cabina armadio? Ti suggeriamo uno dei nostri modelli della linea MPM Arredo. Applicazioni sofisticate con finiture ricercate capaci di adattarsi in modo omogeneo alla tua camera da letto.

stanze stanze stanze